Skip to Content

Blog Archives

Pixie cut, il corto delle star

Tra le star è pixie mania, il taglio corto più ambito e che predomina sui lunghi per la femminilità audace e decisa. Un taglio transformista che prende il posto di bob e lob. La prima a cedere al suo fascino è stata Anne Hathaway, quando dalla lunga chioma corposa si presentò con quel look immune da critiche e oggi diventato una vera e propria icona, sebbene lei lo abbia abbandonato.

anne hathaway

Anne Hathaway

La storia del pixie cut, però, risale a Mia Farrow e alle celebri forbici dell’hair stylist Vidal Sassoon, per le riprese del film Rosmery’ Baby. O per lo meno questa è la storia che vollerro raccontare ai media, visto che l’attrice in seguito smentì, dicendo di essersi tagliata i capelli da sola molto tempo prima.

mia farrow

Mia Farrow

A dare nuova vita al pixie oggi è Scarlett Johannsson, più sensuale che mai con un ciuffo extra long pettinato ell’indietro dall’effetto wet. Ma tra le celeb questo taglio si declina in mille varianti diverse. Dai volumi minimal e androgini, a lunghezze sfilate e assimmetriche come lo storico corto di Michelle Williams, fino a undercut dall’animo boysh. Per personalità rock.

Scarlett Johansson e Michelle Williams

0 Continue Reading →

Capelli lunghi con la frangia

alexa chung frangia

Alexa Chung

Per alcune la frangia non è una novità. C’è chi l’ha sempre portata come la modella inglese Alexa Chung, che quel taglio non l’ha mai cambiato. La frangia si porta lunga con altrettanto bob in versione extra long. Una rivisitazione glam del classico lob insomma. Taglio adatto per fare uno switch durante la fase di crescita dei capelli.

Lo spirito è molto rock ‘n’ roll con lunghezze in movimento, quasi ispide, e un po’ disordinate. La frangia è stile curtain bang, ovvero effetto tenda per coprire lo sguardo. Liscia e pettinata in avanti.

suki waterhouse

Suki Waterhouse

Per quanto riguarda i prodotti da utilizzare, la parola d’ordine è dare corpo ai capelli minimizzando l’effetto crespo e creando dei boccoli da scompigliare dopo aver utilizzato il ferro.

La scalatura può essere alta e incorniciare il viso oppure interessare tutte le lunghezze, con un mood che ricorda lontanamente il taglio mullet. Il segreto? Realizzarla con il rasoio.

0 Continue Reading →

Bob, lob o wob?

bob-karlie-kloss

Bob, lob, wob, caschetto, carré… vediamo di fare chiarezza! Stiamo parlando dei classici tagli medi, quelli che non superano le spalle nonché vero trend di stagione in tutte le loro variazioni.

Partiamo dal bob ovvero un carré che arriva sotto la nuca da portare nella versione ultra liscia, con frangia che cade dritta sulla fronte o con ciuffo dalla lunghezza irregolare per creare un gioco di volumi e asimmetrie alla Karlie Kloss.

La parola d’ordine quest’autunno è donare leggerezza con sapienti sfilature che danno movimento ed energia. Il wob non è altro che l’alternativa wave del bob. Ovvero quell’effetto onda molto naturale che però richiede un grande lavoro di texture con prodotti specifici per una resa volutamente indisciplinata con punte libere che sembrano elettriche.

La versione più minimal e sofisticata del carré è invece piatta e composta alle radici, con il volume solo sulle lunghezze, per una femminilità urban chic.Il lob, long bob, è la versione più lunga del bob, il taglio  preferito dalle celebrity, da Megan Fox a Pippa Middleton passando per Vanessa Hudgens.

edie-campbell-saint-laurent-pt_500_750_90

Un grande ritorno lo sta vivendo il taglio mullet, grazie alla modella Edie Campbell, volto di Yves Saint Laurent dalla personalità audace con una vena trasgressiva. Questo taglio di ispirazione eighties, anche se David Bowie lo portava già negli anni ’70, è corto davanti e sui lati, con volume alle radici e sfilatissimo sulle lunghezze. Voi quale scegliete?

0 Continue Reading →