Skip to Content

Blog Archives

Capelli lunghi con la frangia

alexa chung frangia

Alexa Chung

Per alcune la frangia non è una novità. C’è chi l’ha sempre portata come la modella inglese Alexa Chung, che quel taglio non l’ha mai cambiato. La frangia si porta lunga con altrettanto bob in versione extra long. Una rivisitazione glam del classico lob insomma. Taglio adatto per fare uno switch durante la fase di crescita dei capelli.

Lo spirito è molto rock ‘n’ roll con lunghezze in movimento, quasi ispide, e un po’ disordinate. La frangia è stile curtain bang, ovvero effetto tenda per coprire lo sguardo. Liscia e pettinata in avanti.

suki waterhouse

Suki Waterhouse

Per quanto riguarda i prodotti da utilizzare, la parola d’ordine è dare corpo ai capelli minimizzando l’effetto crespo e creando dei boccoli da scompigliare dopo aver utilizzato il ferro.

La scalatura può essere alta e incorniciare il viso oppure interessare tutte le lunghezze, con un mood che ricorda lontanamente il taglio mullet. Il segreto? Realizzarla con il rasoio.

0 Continue Reading →

Onde da angelo (di Victoria’s Secret)

62952622-7dc3-4f8f-9936-e2f6677ace31

Il 2 dicembre a Londra gli angeli di Victoria’s Secret hanno sfilato in lingerie, dando vita a uno degli spettacoli più attesi dell’anno. Anche se l’occhio vi è sicuramente caduto sui loro fisici statuari, noi oggi vi parliamo dei loro capelli! Lunghi, corposi e con onde in movimento super sexy.

Come realizzarle? Partiamo dallo shampoo: usatene uno volumizzante, che dia sostegno alla chioma senza appesantirla. Poi asciugate i capelli in maniera naturale, anche a testa in giù, mantenendo la temperatura del phon non troppo alta. A questo punto munitevi di un ferro rotondo e attorcigliate le ciocche verso la nuca lasciando la parte finale liscia. «Il segreto sta nel tenere la punta del ferro rivolta verso il basso», spiega l’hair stylist Alessandro Vigal.

vigal

Vigal

La seconda cosa da fare è spruzzare uno spray texture per neautralizzare l’effetto parrucchiere e attorcigliare le ciocche in due chignon morbidi separati, arrotolando i capelli nel verso opposto alla direzione data con il ferro.

Il tocco finale? «Dopo aver lasciato gli chignon in posa per 10 minuti – dice Vigal –  scioglieteli, pettinate i capelli con una spazzola Mason Pearson e spettinateli con aria fredda». Il risultato sarà una chioma vaporosa e senza un effetto artefatto. Per un look da angelo!

bb5f03fe-2949-4da5-afb8-9668fa91c1d2

1 Continue Reading →

Treccia, è trend

Olivia-Palermo-treccia-laterale-B4D7

Morbide, volutamente spettinate, francesine che impreziosiscono chiome wavy ultra glam, ma anche varianti più classiche a corona per un look da “red carpet”. Sono tutti i modi di portare la treccia quest’autunno. Niente forcine, lacca e cere fissanti, il trend la vuole spettinata e un po’ arruffata, con ciuffi ribelli che escono dal cappotto a collo alto. Per un look chic e easy allo stesso tempo.

Insomma, l’idea deve essere quella di una treccia vissuta, come se l’aveste fatta alla mattina presto e durante il giorno si fosse scomposta.
Proprio come la portano Olivia Palermo, Cara Delevingne e Blake Lively.

«Questo tipo di treccia – spiega l’hair stylist Alessandro Vigal – si esegue normalmente ma prima di mettere l’elastico, bisogna agitarla ed allargarla, tenendo fermamente con pollice e indice la punta».

La treccia si declina benissimo anche per le serate dal dress code più particolare. E ancora una volta le star insegnano! L’ultima tendenza è la treccina laterale da portare con i capelli sciolti pettinati da un lato. Vedi Jessica Alba e Heidi Klum.

heidi-klum-con-riga-di-lato

Look più classico? La treccia a corona, tipica delle donne nordiche, sta vivendo un grande ritorno. E non l’abbiamo vista solo in passerella, ma anche tra i capelli della Regina di Spagna, dallo charme sempre molto sofisticato.

E per un look pulito l’opzione ricade sulle due treccine laterali, modello brava ragazza. Le propone Marc Jacobs e noi ci fidiamo!

0 Continue Reading →

Mèches Baby Care, si portano così!

Nonostante siano un trattamento eseguito da tempo, le mèches Baby Care, ovvero effetto schiaritura del sole, sono diventate le più richieste grazie alle it girls del momento: Karlie Kloss e Suki Waterhouse, che vantano una brillantezza particolare tra i capelli. Anche se la modella 22enne, nuovo volto di Burberry Beauty, ultimamente è passata da bionda a un castano sottile, ha dei particolarissimi riflessi dorati nei punti strategici: sulla frangia, la nuca, le punte e i ciuffi laterali.

Il team di hair stylist di Vigal ha battezzato questa particolare luminosità Baby Care, ovvero delle mèches che curano il capello grazie a una speciale miscela di oli e burri, che nutrono e riproducono lo stesso effetto del sole sui capelli dei bambini. Il risultato è molto diverso dallo splashlights, che prevede di schiarire solo alcune ciocche di un colore che stacca nettamente dalla base. Come rispetto alle cosiddette mèches californiane, molto più intense e “artefatte”.

L’effetto Baby Care assomiglia alla schiaritura naturale da spiaggia e dona una luce particolare in tutti i capelli. Le mèches Baby Care si realizzano partendo dalla tecnica del balayage, creando dei riflessi ripartiti tra ciocche molto fini, lavorate a mano una per una applicando una quantità maggiore di prodotto sulle punte, per un degradée molto soave e una luminosità diffusa.

Stanno bene a tutte? La risposta è sì! Ognuna ha il suo tono di base da rispettare, su basi scure è meglio sfumare tono su tono, proprio come fa il sole anche sui bimbi dai capelli scuri, per le bionde è già strada spianata.

Il tocco in più? Lavorare le mèches con 3 o 4 sfumature di colore diverso, per un effetto ottico di movimento.

0 Continue Reading →

Capelli rossi. Sì, ma come?

capelli rossi blog Vigal

 

Intriganti e sempre più rari (quelli naturali), sono i capelli rossi, che quest’autunno si declinano in tante sfumature e toni diversi, per un look deciso e disinvolto.

In passerella abbiamo visto il rosso tiziano, quello più chiaro amato dai pittori del Cinquecento e che sta bene soprattutto a chi ha una carnagione diafana come la modella Thairine Garcia, che ha sfilato per Blumarine e di cui è anche testimonial.

Poi il rosso ramato adatto agli occhi scuri, protagonista da Tom Ford, Louis Vuitton, Emilio Pucci. E, ancora, il mogano, il più audace di tutti, con i suoi riflessi più scuri che mettono in risalto gli occhi chiari. La modella Irina Kravchenko ha incantato la passerella di Alberta Ferretti e Valentino con una chioma color rubino.

Le colorazioni permettono di ottenere tantissime sfumature diverse, dal biondo miele al biondo ramato. Dai capelli rosso ginger, al cannella, fino all’ambizioso rosso pepper. A ogni personalità il suo.

Quello più richiesto? Il ciocco-irlandese. Lo definisce così l’hair stylist Alessandro Viggiani, ovvero un ramato non troppo rosso con dentro del cioccolato, che lo rende adatto ad ogni tipo di pelle del viso. Alla Jessica Biel, insomma.

Oltre al tipo di sfumatura è importante scegliere il tipo di colorazione giusta. E visto che soprattutto con il rosso non si scherza, è il colore più difficile da eliminare, l’inverno è la stagione ideale per osare con i tonalizzanti. Ovvero colorazioni organiche, prive di ossigeno, i cui pigmenti sono ricavati da erbe e piante e che non penetrano nel fusto del capello, ma si fissano in superficie. La resa è tono su tono, per un effetto acquarello. E un cambiamento graduale.

0 Continue Reading →